Educazione&Scuola Newsletter n. 953
http://www.edscuola.it/archivio/newsletter/2006/es953.htm

In questo numero (Settembre 2006)
http://www.edscuola.com
http://www.edscuola.it

    L'RSS di Educazione&Scuola permette l'aggiornamento gratuito in tempo
reale sulle ultime notizie pubblicate direttamente dal proprio computer
    http://www.edscuola.it/rss/index.htm

    Le news di Educazione&Scuola sono consultabili anche con i cellulari di
ultima generazione
    http://www.edscuola.it/notizie.php

    Iscriviti alla Community di Educazione&Scuola
 
http://www.edscuola.it/ES/registrazione/registrazione.anagrafica.utenti.php

- NEWS -
(http://www.edscuola.it/news.html)

- NORME -
(http://www.edscuola.it/archivio/norme/index.html)

- Cronologia
 http://www.edscuola.it/archivio/cronologia/


Bozza DM Bando Corso Concorso Dirigente Scolastico, riservato ai Presidi
Incaricati

01 -  30 settembre Attività Sindacale
Proseguono gli incontri di ARAN e MIUR con le OOSS su:
    * 29: materie contrattuali Dirigenti Scolastici
    * 26: legge finanziaria 2007
    * 22: regolamento supplenze personale ATA
    * 21: regolamento supplenze personale docente
    * 13: definizione delle graduatorie d'istituto e di circolo per l'anno
scolastico 2006/07; esecuzione sentenza del Consiglio di Stato per le
graduatorie permanenti strumento musicale; diploma di specializzazione sul
sostegno conseguito dopo il 5 luglio 2006
    * 12: istruzione e formazione professionale
    * 11, 12, 14: attuazione dell'art. 7 del II° biennio economico e
dell'art. 48 del CCNL
    * 11, 14, 22: corso concorso per 1458 posti di Dirigente Scolastico,
riservato ai Presidi Incaricati, ai sensi dell'art.1 sexies del decreto
legge n. 7/2005 convertito, con modificazioni, dalla legge 43/2005 (Nota MEF
1 settembre 2006)
    Di seguito il comunicato stampa del MPI:
    Presidi, via libera al concorso per 1.458 posti
    (Roma, 5 settembre 2006) Si farà il concorso per i presidi incaricati:
il Ministero dell'Economia, su richiesta del Ministro della Pubblica
Istruzione Giuseppe Fioroni, ha infatti dato l'autorizzazione per bandire il
corso-concorso per 1.458 posti di dirigente scolastico. Il concorso si
aggiunge all'altro, quello ordinario in corso di svolgimento per altri 1.500
posti, che si concluderà entro la fine dell'anno scolastico. Verranno così
coperti complessivamente 2.958 posti vacanti.
    "Dopo l'assunzione di 23.500 precari - commenta il Ministro Giuseppe
Fioroni - questo provvedimento rappresenta una ulteriore tappa, e un segnale
che il governo intende dare, per fornire certezze a chi opera nella scuola".
    "Garantire che docenti e dirigenti abbiano un lavoro stabile e certo -
conclude Fioroni - è il requisito per assicurare una scuola efficiente ed
efficace agli studenti e alle famiglie".

    * Conferenza Stampa FLC CGIL - CISL Scuola - UIL Scuola
      Dati relativi al sistema Scuola - Roma - Hotel Nazionale, 8 settembre
2006

Sul tema si veda la rubrica di Educazione&Scuola:
    * RSU@edscuola.com a cura di Pino Santoro

Nel settore Archivio di Educazione&Scuola:
    *      Rassegna Sindacale
    *      Sindacati
    *      ATA
    *      Contratti
    *      Dirigenti
    *      Pensioni
    *      Riforme
    *      RSU

Nota 22 settembre 2006, Prot.n. 8413
Mostra di pittura "I bambini nel mondo, il mondo dei bambini" realizzata
dalla Comunità di Sant'Egidio

Avviso 21 settembre 2006
Invito a presentare candidature per n. 28 posti per Esperti Nazionali
Distaccati (END)

Nota 20 settembre 2006, Prot. n.1365
Direttiva ministeriale n. 90 del 1.12.2003. Accreditamento/qualificazione e
riconoscimento corsi di formazione per il personale della scuola

Nota 20 settembre 2006, Prot. n.3292
Produzione graduatorie d'istituto provvisorie di seconda e terza fascia

Nota 18 settembre 2006, Prot. n. 1355
Piano ISS - Insegnare scienze sperimentali - Avvio della fase sperimentale -
A.S. 2006 -2007

Nota 18 settembre 2006, Prot. n.8117
Partecipazione Olimpiadi di Informatica Nazionali ed Internazionali 2007

Circolare Ministeriale 15 settembre 2006, n. 62
Corsi integrativi per diplomati dei licei artistici statali, paritari e
ll.rr.. Anno scolastico 2006-2007. Decreto Legislativo n. 297/94, art. 191

Nota 15 settembre 2006, UO/4 Prot.n.7986/FR
Elezioni R.S.U. comparto scuola - 4 /7 dicembre 2006 - Nota di chiarimenti
ARAN

Nota 15 settembre 2006, Prot.n. 8068
Progetto "La Festa dell'Elettricità" - Concorso per gli alunni delle scuole
primarie

Nota 15 settembre 2006, Prot. n.2151
Convenzione buono pasto (lotto 3 - Lazio) - Fornitore Qui!TicketService
S.p.A.

Avviso 15 settembre 2006
OSSERVATORIO PERMANENTE DELLE ATTREZZATURE TECNOLOGICHE PER LA DIDATTICA
NELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE STATALI

Nota 14 settembre 2006, Prot. n. Uff. VIII/1663
Lavoratori socialmente utili con contratti di collaborazione coordinata e
continuativa nelle scuole - Oneri contributivi INPS: trattenute

Nota 14 settembre 2006, Prot. n.8118
Intesa MIUR-BTICINO S.p.a. "PREMIO NAZIONALE BTSCUOLA 2007 V Edizione"

Nota 14 settembre 2006, Prot. n. 3206
Progetto "La radio nelle scuole"

Nota 14 settembre 2006, Prot. n.5134/A7
Contributo da attribuire alle persone fisiche per spese sostenute per
l'iscrizione dei propri figli alle scuole paritarie (Legge n. 289/2002.
Termine presentazione reclami a.s. 2004/2005

Avviso 13 settembre 2006
PROGETTO E-INCLUSION. Elenchi delle scuole ammesse al finanziamento

Nota 13 settembre 2006, Prot. n. 983 / Dip / Segr
IV edizione del Fiaba Day

Nota 13 settembre 2006, Prot. n. 3182
Riapertura straordinaria nodi NCA e NCS e nuova produzione graduatorie
d'istituto di prima fascia

Nota 13 settembre 2006, Prot. 984/DIP/Segr
Conferenza internazionale "Le BUONE PRASSI per l'integrazione e
l'inclusione" Progetto Socrates INCLUES - Roma 22-23 settembre 2006

Avviso 12 settembre 2006
Legge 15 dicembre 1999, n. 482 - art. 5 - Piano di interventi e di
finanziamenti per la realizzazione di progetti nazionali e locali nel campo
dello studio delle lingue e delle tradizioni culturali appartenenti ad una
minoranza linguistica - a.s. 2006/07

Nota 12 settembre 2006, Prot. n. 7798/FR
Esami di idoneità nella scuola primaria. Età di ammissione

Di seguito il comunicati stampa del MPI:
    Scuola: le "Primine" cesseranno dal prossimo anno scolastico
    (Roma, 12 settembre 2006) Le bambine e i bambini che compiranno sei anni
entro il 30 aprile 2007 potranno sostenere gli esami di idoneità per
l'accesso alla seconda classe della scuola primaria.
    Lo precisa in una nota il Ministero della Pubblica Istruzione.
    Il provvedimento intende salvaguardare le aspettative delle famiglie che
usufruiscono della possibilità di anticipare la scolarità obbligatoria,
possibilità che invece non sarà più consentita a partire dall'anno
scolastico 2007/2008.
    In questo modo - prosegue la nota - viene tutelata limitatamente a
quest'anno anche la programmazione dell'offerta formativa delle scuole
private in grado di erogare questo servizio e che avevano accolto le
iscrizioni tenendo conto di precedenti disposizioni che non saranno più
applicate a partire dal prossimo anno scolastico.

Nota ARAN 11 settembre 2006, Prot. 8050
Rinnovo delle RSU nel comparto Scuola. Elezioni del 4 -7 dicembre 2006.
Chiarimenti circa lo svolgimento delle elezioni e la trasmissione dei
verbali elettorali all'ARAN

11 - 15 settembre Esami
Il DM 52/06 stabilisce il seguente calendario per la sessione straordinaria
degli Esami di Stato:
11 settembre Insediamento delle commissioni, nella stessa composizione in
cui hanno operato nella sessione ordinaria
12 settembre Prima Prova Scritta; Terza Prova Scritta per i candidati che
non devono sostenere le prime due prove scritte; Colloquio per i candidati
che non devono sostenere alcuna prova scritta
13 settembre Seconda Prova Scritta; Esame per i candidati che non devono
sostenere la prima prova scritta
15 settembre Terza Prova Scritta; Esame per i candidati che non devono
sostenere la prima prova scritta
Dopo la correzione delle prove scritte Colloquio
In Educazione&Scuola:
    *      Esami@edscuola.com a cura di Davide Leccese
Nel settore Archivio di Educazione&Scuola:
    *      Scrutini ed Esami

Nota 8 settembre 2006, Prot. n. 3138
Osservatorio permanente delle attrezzature tecnologiche per la didattica.
Indagine sulla qualità e l'utilizzazione delle Tic per la didattica

Direttiva 7 settembre 2006, Prot. n. 7551/FR
Ruolo e compiti degli Uffici Scolastici Provinciali
Di seguito la nota del MPI:
    In relazione alla nota di indirizzo, prot. N. 7551/FR del 07.09.06, sul
ruolo e sui compiti degli uffici scolastici provinciali sono in corso
incontri tecnici con le organizzazioni sindacali del comparto ministeri per
definirne gli aspetti applicativi.
    La circolare di trasmissione formale, che terrà conto di quanto emergerà
dagli incontri tecnici, sarà finalizzata a garantire il corretto e rapido
esercizio delle funzioni assegnate al fine di acquisire gli elementi
indispensabili a predisporre urgentemente gli interventi necessari a
garantire le condizioni per un qualificato ed efficace svolgimento delle
attività didattiche.
    In particolare, si segnala la improrogabile esigenza di acquisire dati
di conoscenza, per esempio, in ordine alla sicurezza degli allievi negli
edifici scolastici che dà conto delle nuove attribuzioni nelle more della
emanazione del nuovo regolamento di funzionamento del Ministero e delle sue
articolazioni territoriali.

Nota 7 settembre 2006, Prot. 1283
Corsi abilitanti speciali indetti con D.M. 21/2005

Nota 7 settembre 2006, Prot. 2424
Retribuzione ore eccedenti l'orario d'obbligo per il personale docente del
comparto Scuola

Nota 6 settembre 2006, Prot. n. 3094
Graduatorie d'istituto di seconda e terza fascia del personale docente ed
educativo - disponibilità della prenotazione

Nota 6 settembre 2006, Prot.n. 7841
UPU - Concorso internazionale di composizioni per ragazzi 2007

Nota 6 settembre 2006, Prot. n.452
Buoni pasto - Gestione trattamento fiscale e contributivo - Indicazioni
interlocutorie

Circolare Ministeriale 5 settembre 2006, n. 61
Elezioni degli organi collegiali a livello di istituzione scolastica - anno
scolastico 2006/07

Decreto Direttore Generale 5 settembre 2006
Annullamento del concorso pubblico, per esami, a venti posti di dirigente di
seconda fascia dell'area amministrativa, da preporre alla direzione degli
uffici dell'amministrazione centrale e periferica dell'ex Ministero
dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

Nota 5 settembre 2006, Prot.n. 7801
Esami di Stato - Anno scolastico 2006-07 - Indirizzi maxi sperimentali di
progetto autonomo

Nota 5 settembre 2006, Prot. n.7797
Partecipazione degli studenti alle Olimpiadi della Matematica - Protocollo
d'intesa MIUR/UMI -

Nota 5 settembre 2006, Prot. 7796
Settimana Nazionale dell'Educazione all'Energia Sostenibile (6 - 12 novembre
2006)

Nota 4 settembre 2006, Prot. n. 2867
Progetto "DiGi scuola" (ex Cipe scuola): Piano complessivo delle attività

Avviso 4 settembre 2006, Prot. INT. 5976/3
PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI - Anno 2006 - Esiti valutazione proposte proc. B
relativi ai progetti pilota, competenze linguistiche e reti transnazionali

Nota 4 settembre 2006, UO/4 Prot.n 7391/FR
Comparto scuola - Elezioni R.S.U. 4 /7 dicembre 2006 - elenco sedi elezioni

Avviso 4 settembre 2006, Prot. 7390/FR
COMPARTO SCUOLA - ELEZIONI R.S.U.: 4 - 7 DICEMBRE 2006

Nota 1 settembre 2006, Prot. n. U4/2350
Pubblicazione decreto interministeriale n. 4747 del 28 luglio 2006

01 settembre Riforme: il punto della situazione
Come prospettato dal nuovo ministro con le linee programmatiche, presentate
alle 7e Commissioni di Camera e Senato, "(...) la via giusta, in un sistema
fondato sulle autonomie, è quella dell' attivazione di processi di
trasformazioni condivisi: da un lato smontando, con il metodo del
"cacciavite", ciò che li frena o li ostacola, dall'altro mettendo in campo
ciò che occorre perchè quei processi abbiano come traguardo una maggiore
efficienza e una maggiore equità."
Molte quindi le novità che modificano in maniera sostanziale l'assetto della
Scuola previsto dalla precedente legislatura (delle quali il ministero ha
dato segnalazione e sintesi il 31 agosto con la Lettera Prot. n. 692, con la
Nota di indirizzo per l'avvio dell'anno scolastico, e con la Nota 31 agosto
2006, Prot. n. 7265/FR).
Proviamo a fare il punto della situazione.
    *      Con la Legge 233/06, il Ministero torna ad essere della "Pubblica
Istruzione" (le cui competenze sono disciplinate dal DPCM 14.7.06);
    *      il Referendum del 25 e 26 giugno 2006 ha respinto la legge di
modifica della parte II della Costituzione e, di conseguenza, le ulteriori
modifiche apportate al Titolo V;
    *      diritto-dovere istruzione e formazione (Decreto legislativo 15
aprile 2005, n. 76)
      - correzioni e integrazioni saranno possibili sino al 20 novembre 2008
(comma 5, Legge 12 luglio 2006, n. 228);
    *      alternanza scuola-lavoro (Decreto legislativo 15 aprile 2005, n.
77)
      - correzioni e integrazioni saranno possibili sino al 20 novembre 2008
(comma 5, Legge 12 luglio 2006, n. 228);
    *      formazione iniziale e reclutamento insegnanti (Decreto
Legislativo 17 ottobre 2005, n. 227)
      - correzioni e integrazioni saranno possibili sino al 19 maggio 2008
(comma 5, Legge 12 luglio 2006, n. 228);
    *      per l'azione amministrativa del MPI si veda la Direttiva Generale
per l'anno 2006 del 25 luglio 2006, Prot. n - 5960/FR
    *      la Direttiva 25 agosto 2006, Prot. n. 649, integra e modifica gli
obiettivi generali delle politiche educative nazionali individuati ai punti
1, 2 e 13 della Direttiva 13 marzo 2006, n. 27 , rivolta all'INVALSI per lo
svolgimento della propria attività istituzionale;
    *      la Direttiva 7 settembre 2006, Prot. n. 7551/FR, che definisce
ruolo e compiti degli Uffici Scolastici Provinciali (ex CSA).
Scuola dell'Infanzia
      - Portfolio: CM 84/05 del 10 novembre 2005 e Nota 9 febbraio 2006,
prot. n. 1196, Nota 12 giugno 2006.06, prot. n. 5596:
      ai fini della valutazione individuale dell'alunno, le istituzioni
scolastiche possono utilizzare sia gli strumenti valutativi individuati
nelle Linee guida sul Portfolio, sia gli strumenti valutativi di cui alla
precedente modulistica;
      - IRC: CM 84/05 del 10 novembre 2005, ordinanze di sospensiva emesse
dal TAR del Lazio in data 1.02.2006 e in data 15.03.2006, Nota 9 febbraio
2006, prot. n. 1196, Nota 9 giugno 2006, prot. n. 690, Nota 12 giugno
2006.06, prot. n. 5596, riportano all'uso della speciale nota prevista
dall'art. 309 del T.U. di cui al D.L.vo n. 297/1994;
      - anticipi: continuano, sempre in forma sperimentale, fino all'a.s.
2007-2008 (comma 6, Legge 12 luglio 2006, n. 228); l'accordo sulla sequenza
contrattuale relativo all'art. 43 del CCNL Scuola raggiunto il 17 luglio
2006 e l'art. 2 comma 2 del DLvo 165/01, disapplicano la possibilità di
iscrivere alla scuola dell'infanzia bambini anticipatari;
      - quota 20% (Decreto ministeriale 28 dicembre 2005): il Decreto
Ministeriale 13 giugno 2006, n. 46 (Nota 22 giugno 2006, Prot. n.
721/DIP/Segr) stabilisce che tale quota è appannaggio delle istituzioni
scolastiche autonome.
Scuola Primaria
      - la Nota 12 settembre 2006, Prot. n. 7798/FR, che stabilisce la
cessazione delle "Primine" dal prossimo anno scolastico 2007-2008;
      - Portfolio: CM 84/05 del 10 novembre 2005 e Nota 9 febbraio 2006,
prot. n. 1196, Nota 12 giugno 2006.06, prot. n. 5596:
      ai fini della valutazione individuale dell'alunno, le istituzioni
scolastiche possono utilizzare sia gli strumenti valutativi individuati
nelle Linee guida sul Portfolio, sia gli strumenti valutativi di cui alla
precedente modulistica;
      - IRC: CM 84/05 del 10 novembre 2005, ordinanze di sospensiva emesse
dal TAR del Lazio in data 1.02.2006 e in data 15.03.2006, Nota 9 febbraio
2006, prot. n. 1196, Nota 9 giugno 2006, prot. n. 690, Nota 12 giugno
2006.06, prot. n. 5596, riportano all'uso della speciale nota prevista
dall'art. 309 del T.U. di cui al D.L.vo n. 297/1994;
      - quota 20% (Decreto ministeriale 28 dicembre 2005): il Decreto
Ministeriale 13 giugno 2006, n. 46 (Nota 22 giugno 2006, Prot. n.
721/DIP/Segr) stabilisce che tale quota è appannaggio delle istituzioni
scolastiche autonome;
      Con l'accordo sulla sequenza contrattuale relativo all'art. 43 del
CCNL Scuola raggiunto il 17 luglio 2006 e l'art. 2 comma 2 del DLvo 165/01,
sono disapplicati:
      - la funzione del tutor (prevista dall'articolo 7, commi 5, 6 e 7, del
Decreto legislativo 19 febbraio 2004, n. 59);
      - la mobilità del personale legata ai periodi didattici (prevista
dall'articolo 8, comma 3, e dall'articolo 11, comma 7, del Decreto
legislativo 19 febbraio 2004, n. 59);
      - i contratti d'opera relativi a professionalità non riconducibili al
profilo dei docenti (previsti dall'articolo 7, comma 4, e dall'articolo 10,
comma 4, del Decreto legislativo 19 febbraio 2004, n. 59).
Scuola Secondaria di Primo Grado
      - Organici: determinati sulla base del precedente ordinamento fino al
2008-2009 (comma 7, Legge 12 luglio 2006, n. 228)
      - quota 20% (Decreto ministeriale 28 dicembre 2005): il Decreto
Ministeriale 13 giugno 2006, n. 46 (Nota 22 giugno 2006, Prot. n.
721/DIP/Segr) stabilisce che tale quota è appannaggio delle istituzioni
scolastiche autonome;
      Con l'accordo sulla sequenza contrattuale relativo all'art. 43 del
CCNL Scuola raggiunto il 17 luglio 2006 e l'art. 2 comma 2 del DLvo 165/01,
sono disapplicati:
      - la funzione del tutor (prevista dall'articolo 10 comma 5, del
Decreto legislativo 19 febbraio 2004, n. 59);
      - la mobilità del personale legata ai periodi didattici (prevista
dall'articolo 8, comma 3, e dall'articolo 11, comma 7, del Decreto
legislativo 19 febbraio 2004, n. 59);
      - i contratti d'opera relativi a professionalità non riconducibili al
profilo dei docenti (previsti dall'articolo 7, comma 4, e dall'articolo 10,
comma 4, del Decreto legislativo 19 febbraio 2004, n. 59).
Scuola Secondaria di Secondo Grado
      - Innovazione: il DM 31 maggio 2006 sospende il progetto di
innovazione del secondo ciclo (DM 31 gennaio 2006, n. 775)
      - avvio riforma: dall'a.s. 2008-2009 (comma 8, Legge 12 luglio 2006,
n. 228)
      - correzioni e integrazioni al Decreto legislativo 17 ottobre 2005, n.
226: sino al 19 maggio 2008 (comma 5, Legge 12 luglio 2006, n. 228)
      - confluenze percorsi (Decreto ministeriale 28 dicembre 2005): il
Decreto Ministeriale 13 giugno 2006, n. 46 abroga le confluenze dei percorsi
e la corrispondenza dei titoli di studio
      - quota 20% (Decreto ministeriale 28 dicembre 2005): il Decreto
Ministeriale 13 giugno 2006, n. 47 (Nota 22 giugno 2006, Prot. n.
721/DIP/Segr) stabilisce che tale quota è appannaggio delle istituzioni
scolastiche autonome
      - il Consiglio dei ministri ha approvato, nel corso della seduta del 4
agosto u.s., un disegno di legge che rivede la normativa sugli esami di
Stato.
In Educazione&Scuola:
    * Riforme On Line a cura di Giancarlo Cerini
          o Idee per la Scuola che verrà
            S. Benedetto del Tronto 3 - 4 luglio 2006
          o Se la riforma fosse una ballata popolare
            di Giancarlo Cerini
    *      Bacheca della Didattica - Interventi sulla Riforma
    *      Riforma Cicli

01 settembre Inizio A.S. 2006-2007
Il 1° settembre 2006 ha inizio il nuovo anno scolastico 2006-2007.
Il 18 settembre si svolge a Roma, nel Cortile d'onore del Palazzo del
Quirinale, l'annuale cerimonia di apertura dell'anno scolastico.
Di seguito il comunicato stampa del MPI:
    Cerimonia di apertura dell'anno scolastico 2006-2007
    La Presidenza della Repubblica e il Ministero della Pubblica Istruzione
hanno fissato al 18 settembre la Cerimonia di apertura dell'anno scolastico
2006-2007.
    Come è ormai consuetudine, sarà questa l'occasione per porre la scuola,
con i suoi protagonisti e con le sue esperienze, al centro dell'attenzione
del Paese.
    Alla Cerimonia, che avrà luogo a Roma nel Cortile d'onore del Palazzo
del Quirinale, parteciperanno il Presidente della Repubblica, il Ministro
della Pubblica Istruzione e le più alte autorità dello Stato; saranno
inoltre presenti rappresentanze regionali delle scuole di ogni ordine e
grado.
    Dopo il messaggio di saluto del Presidente Napolitano e del ministro
Fioroni, alcuni studenti saliranno sul palco e, insieme a personalità del
mondo della cultura e delle scienze, dell'arte, dello spettacolo e dello
sport, daranno vita a una manifestazione che sarà trasmessa in diretta su
Rai Uno dalle 18.30 alle 20.00.
        *          Esperienze significative presentate dalle scuole
    Messaggio del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano agli
studenti e agli insegnanti in occasione della cerimonia di apertura
dell'Anno Scolastico 2006-2007
    Palazzo del Quirinale, 18 settembre 2006
    Care ragazze, cari ragazzi, cari insegnanti, oggi è la vostra festa, e
voglio salutare voi insieme con le autorità che così numerose sono qui per
l'avvio dell'anno scolastico.
    Vorrei che vi sentiate, qui, come a casa vostra, tra amici e familiari.
Questa è la casa di tutti gli italiani.
    Cosa posso dirvi: che studiare è a volte faticoso ma apre molte porte ed
è importante per il vostro futuro? È la cosa più ovvia, quella che vi
aspettate che dicessi, ma è anche la verità.
    Lo studio è fondamentale per il vostro futuro. Lo è sopratutto per
quelli tra voi con i quali la sorte è stata più avara: se non avete avuto la
fortuna di nascere in una famiglia particolarmente ricca di mezzi o di
cultura, la scuola può darvi una buona mano a recuperare.
    Pensate allo studio come a un dono molto importante che fate all'amico
più caro: voi stessi. E' un dono che nessuno potrà mai portarvi via e che vi
servirà sempre.
    Non si impara una volta per tutte, ma ciò che adesso apprendete a scuola
vi servirà nella vita.
    Vi invito ad avere passione per lo studio. Anche a puntare in alto, il
che non significa necessariamente volere essere ricchi e famosi, ma
realizzare nella vita qualcosa che ci renda soddisfatti di noi e utili agli
altri. Per raggiungere i vostri obiettivi avete bisogno di cultura, di
conoscenze, dovete potere esprimervi correttamente, saper scrivere, avere
anche quelle cognizioni matematiche e scientifiche sempre più richieste e
necessarie.
    Quante volte avrete sentito dire: "La scuola è palestra di vita"? Può
sembrare retorica. E' vero però che la scuola è un luogo dove si impara
anche a convivere, a discutere, magari perfino a litigare ma (si spera)
senza farsi male.
    La "palestra" di una volta ha oggi ampliato i suoi confini perché
accoglie tanti studenti stranieri. Sui banchi di scuola c'è sempre stato un
confronto di idee, di tradizioni, di abitudini diverse. Oggi le tradizioni e
le culture che si incontrano sono ancora più numerose e varie, quindi sempre
più saranno le occasioni per prepararsi a vivere insieme in uno spirito di
tolleranza e di libertà nel rispetto di valori e regole condivisi.
    Vorrei, dunque, rivolgere un particolare augurio agli studenti
stranieri. So che siete molti, specie in alcune città e quartieri. E so che
le difficoltà da superare sono per voi spesso più grandi.
    Sono difficoltà che ben conosciamo e comprendiamo: anche gli italiani
sono stati emigranti e hanno dovuto affrontare gli stessi ostacoli. Ebbene,
per voi è ancora più importante l'impegno a conquistare un patrimonio di
conoscenze che vi aiuti a sentirvi sempre più cittadini in Italia: nuovi
cittadini di una comune Patria.
    La scuola - lo ha ricordato il ministro Fioroni - è un bene comune.
Sappiamo quanto grande sia questa responsabilità per i pubblici poteri e per
la società. La scuola rappresenta uno strumento di equità e di sviluppo, un
luogo ideale di confronto, uno spazio aperto a tutti. Senza preferenze e
discriminazioni. E vorrei che tutti sentissimo la presenza degli studenti
stranieri come una risorsa, in un paese che ha bisogno di giovani energie ed
intelligenze.
    E' questo un impegno in più, soprattutto per gli insegnanti. E agli
insegnanti rivolgo un saluto e un augurio: il vostro è un lavoro delicato e
difficile, che deve esser maggiormente riconosciuto e valorizzato.
    Investire nella scuola è una priorità per una paese democratico e
moderno, impegnato in Europa e aperto al mondo.
    L'Europa ci chiede di accrescere l'efficienza dei sistemi scolastici,
con l'obiettivo di ridurre le disuguaglianze e di elevare la competitività
della nostra economia.
    L'istruzione complessiva di un paese è il suo capitale umano. Nella
scuola si formano autonomia di giudizio e spirito critico, fattori decisivi
quando a contare è la professionalità e la capacità di innovazione.
    Certo, non basta la scuola per contrastare le disuguaglianze di origine
familiare e territoriale, ma la scuola è il primo luogo dove le si possono
combattere. Voi insegnanti siete in prima linea in questa battaglia.
    So che, qui tra poco, alcuni di voi studenti illustreranno esperimenti
scientifici, che non avrebbero potuto preparare senza appropriate conoscenze
di base. Gli studenti italiani - ce lo dicono anche le statistiche europee -
seguono poco le materie scientifiche, anche se non sono mai mancate in
Italia capacità e intelligenze creative, e ancora oggi abbiamo punti di
eccellenza riconosciuti in tutto il mondo. E' la scienza che ci ha permesso
non solo di avanzare nella medicina, ma anche nell'esplorazione dello spazio
e delle origini della vita. E che, con le nuove tecnologie dell'informatica,
vi consente di essere parte del patrimonio mondiale dei saperi. Ecco perché
vi incoraggio a guardare alla scienza con curiosità e tenacia.
    La passione non vi manca. I temi che avete scelto per questa apertura di
anno scolastico vi fanno onore. Toccano valori fondamentali della nostra
democrazia. Oggi qui siete protagonisti di esperimenti e di vari momenti di
spettacolo. E mi piacerebbe che la musica entrasse nei programmi scolastici,
La musica, ha detto un grande musicista italiano, "aiuta le nuove
generazioni a trovare la strada".
    Anche il riscatto sociale passa per la strada dell'arte. Tra tutti i
ragazzi oggi protagonisti, voglio indirizzare un saluto e un augurio
speciale ai ragazzi di Nisida, ancora "dentro" il carcere, ma già "fuori" se
sono capaci di produrre e di rappresentare così bene un testo teatrale.
    E vorrei anche in questa occasione raccogliere, insieme a tutti voi, il
grido di dolore e l'appello di pace che una giovane studentessa libanese mi
ha rivolto qualche giorno fa in terra di Puglia. La pace è un valore che è
nel cuore di tutti. Costruire la pace nella giustizia è un dovere e un
impegno a cui non possiamo sottrarci.
    Buon anno scolastico.

    Saluto del Ministro Giuseppe Fioroni alla cerimonia d'apertura dell'anno
scolastico 2006-2007
    Roma, 18 settembre 2006
    1. La scuola come "bene della Repubblica", come "bene comune"
    Grazie signor Presidente di averci ospitato al Quirinale. Grazie ai
docenti, agli studenti, agli operatori scolastici, alle famiglie di essere
qui: voi siete la nostra comunità scolastica, quella comunità a cui la
Repubblica, dallo Stato al più piccolo Comune, affida il compito di educare
e istruire i nostri figli, un compito fondamentale per la vita del Paese,
per il suo sviluppo economico, per la coesione sociale e per la democrazia.
Scuola e famiglia sono un binomio inscindibile nel progetto educativo: il
loro fecondo rapporto crea le condizioni per lo sviluppo consapevole e
armonico dei ragazzi. Auguro a tutti voi un anno scolastico sereno e
tranquillo, e spero che possa rappresentare un'opportunità forte per il
vostro futuro personale e per la vostra vita. Il mio augurio è che ogni
giorno in ogni aula e in ogni laboratorio voi studenti abbiate il sentimento
della scuola come un bene comune, un bene di tutti a cui tutti devono
contribuire. Dovete sentirvi parte di una comunità che non abbandona
nessuno, che non lascia solo nessuno. La solitudine non può essere la vostra
compagna di viaggio nella scuola. Vivrete incontri indimenticabili con tanti
docenti, maestri ed amici. Ma anche con i vostri libri. Fatevi amici, oltre
ai compagni di classe, anche Pitagora, Dante e Manzoni: daranno risposte
alle vostre curiosità e anche, a volte, alla vostra vita.
    2. La scuola come crescita di una "nuova cittadinanza"
    Nelle nostre aule scolastiche sono sempre più numerosi i figli
dell'immigrazione; e alle nostre scuole si rivolgono ogni anno anche
moltissimi immigrati adulti per imparare la nostra lingua, conseguire titoli
di studio, entrare in contatto con la nostra cultura, le nostre leggi e il
nostro sistema sociale. Non è un'invasione, ma una straordinaria opportunità
per un'educazione più ricca e capace di guardare oltre i confini nazionali
ed europei, stimolando il dialogo e lo scambio interculturale.
    E' nella scuola, più che in altri luoghi del vivere sociale, che può
crescere una "nuova cittadinanza". E' nella scuola che i giovani immigrati e
le loro famiglie impareranno a comprendere e a rispettare i valori e le
regole del nostro paese per una completa integrazione sociale e
professionale basata sulle capacità e non sulle provenienze. Così noi tutti
avremo modo di sperimentare nuovi modelli di convivenza e di responsabilità
reciproca.
    3. La scuola come "terra di mezzo"
    Dobbiamo essere orgogliosi di una scuola che, come vediamo anche oggi,
sa accompagnare per mano i nostri ragazzi, anche i più deboli, li prepara a
misurarsi con i problemi più duri e più difficili del nostro paese, a
conoscere i compiti di una nuova cittadinanza, a seguire l'evoluzione delle
tecnologie e delle professioni. Non c'è contenuto che, sebbene complesso e
magari anche difficile, non possa - se proposto con cura e professionalità -
essere affrontato e capito dall'intelligenza dei bambini e dei ragazzi. I
nostri insegnanti lo sanno e lo sanno fare.
    E' anche così che la scuola aiuta a diventare adulti: come una "terra di
mezzo" in cui si passa poco alla volta da una condizione di tutela alle
prime prove di autonomia, dalla cura che ti danno gli altri alla cura che
impari ad avere degli altri, dall'ascolto delle parole degli insegnanti alla
tua capacità di prendere la parola e di farti ascoltare, al pensiero libero,
alla disponibilità a cambiare le proprie idee confrontandole con quelle
degli altri. Una "terra di mezzo" tra la famiglia e la società, tra il
proprio piccolo ambiente di appartenenza e i diritti e i doveri di un mondo
più grande. E' così che si diventa cittadini. Sono queste capacità, e non
solo quelle date dalle competenze professionali, che preparano al lavoro e
alla vita.
    Lavoriamo insieme per il futuro, perché "nessuno cresce se non è
sognato": e la scuola vuole fare con voi questo sogno.

L'art. 138 del D.L.vo 31 marzo 1998, n. 112 delega alle regioni la
determinazione del calendario scolastico annuale; rimangono competenza del
MPI (OM 58/06):
    * la determinazione per l'intero territorio nazionale della data di
inizio (prima prova) degli esami di Stato conclusivi dei corsi di studio di
istruzione secondaria superiore;
    * la determinazione del calendario delle festività a rilevanza
nazionale.
Riportiamo di seguito una tabella riepilogativa del calendario nazionale e
dei calendari regionali:
CALENDARIO SCOLASTICO NAZIONALE
Inizio esami di Stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione
secondaria superiore: 20 giugno 2007
Festività: tutte le domeniche; il 1° novembre, festa di tutti i Santi; l'8
dicembre, Immacolata Concezione; il 25 dicembre, Natale; il 26 dicembre; il
1° gennaio, Capodanno; il 6 gennaio, Epifania; il giorno di lunedì dopo
Pasqua; il 25 aprile, anniversario della Liberazione; il 1° maggio, festa
del Lavoro; il 2 giugno, festa nazionale della Repubblica; la festa del
Santo Patrono.
CALENDARI SCOLASTICI PER REGIONI E PROVINCE AUTONOME (...)
In Educazione&Scuola:
    *      Calendari Scolastici 1996/1997- 2006/2007
    *      Saluto Ministro Pubblica Istruzione (11.9.06)

- Scuola Parlamento Governo
 http://www.edscuola.it/archivio/parlamento/
. Parlamento
Le Aule tornano a riunirsi il 19 settembre 2006.
7a Commissione Camera
14 Audizione di rappresentanti delle associazioni di studenti della
scuola secondaria superiore sulle problematiche connesse al sistema
scolastico nazionale
7a Commissioni Senato
19, 20 Seguito del dibattito sulle comunicazioni, rese nella seduta del 5
luglio, dal Ministro dell'istruzione sugli indirizzi generali della politica
del suo Dicastero

. Governo
22 Il Consiglio dei Ministri si riunisce a Palazzo Chigi.
15 Il Consiglio dei Ministri si riunisce alle ore 10,20 a Palazzo
Chigi.
La seduta ha avuto termine alle ore 11.30.
8 Il Consiglio dei Ministri si riunisce alle ore 10,20 a Palazzo
Chigi.
    Il Consiglio ha esaminato e approvato i seguenti provvedimenti: (...)
    su proposta del Ministro dell'università e della ricerca, Fabio Mussi:
    - uno schema di regolamento, sul quale verrà acquisito il parere del
Consiglio di Stato e delle Commissioni parlamentari, per l'organizzazione
degli Uffici di diretta collaborazione del Ministro. (...)
    La seduta ha avuto termine alle ore 12,55.

- RUBRICHE -
(http://www.edscuola.it/rubriche.html)

- Bacheca della Didattica
http://www.edscuola.it/ped.html

in Bacheca - Attività Scolastica:
    * Per una discussione chiarificatrice sull'autonomia scolastica
      di Gianfranco Purpi

in Bacheca - Dibattito:
. Freud e la pedagogia contemporanea
di Vincenzo Ruiz

in Bacheca - Interventi sulla Riforma:
    * Risposta a Stefanel
      di Maurizio Tiriticco
    * I paladini del centralismo illuminato
      di Stefano Stefanel
    * Una Indicazione ed una preoccupazione
      di Maurizio Tiriticco
    * Valutare cosa?
      di Maurizio Tiriticco
    * Mariavaleria
      di Claudia Fanti

in Bacheca - Recensioni:
http://www.edscuola.it/archivio/antologia/recensioni/
    * Cultura, costume, progresso
    * R. La Capria, L'amorosa inchiesta
    * Un passato da gustare
      di Antonio Stanca

in Bacheca - Teatro Racconti Musica Poesia:
    * La mammana
      di Paola Bray

- Comprensivi@edscuola.com a cura di Marisa Bracaloni
 http://www.edscuola.it/archivio/comprensivi/

in Materiali
    * Giochi matematici per la terza, quarta e quinta primaria
    * Interviste su management e qualità aziendale
    * Ecologia all'Aperto
    * Unitarietà dell'apprendimento e relazione educativa
    * Il profilo cognitivo dell'allievo
Mailing List
 http://www.edscuola.it/mlcomprensivi.html

Newsletter
 http://www.edscuola.it/archivio/comprensivi/nlcomprensivi.html


- Concorsi@edscuola.com a cura di Pino Santoro
 La rubrica aperta su Concorsi e Precariato
 http://www.edscuola.it/concorsi.html

. Nuove FAQ
 http://www.edscuola.it/archivio/concorsi/confaq.html


- Esami@edscuola.com a cura di Davide Leccese
 La rubrica aperta sui nuovi Esami di Stato
 http://www.edscuola.it/esami.html

Forum: Esami di Stato
 http://www.edscuola.it/forumesami.html


- Europ@edscuola.com a cura di Fabio Navanteri
 La rubrica aperta su Fondi, Bandi e Norma Europea
 http://www.edscuola.it/europa.html

. Fondi Strutturali - News
http://www.edscuola.it/archivio/norme/europa/fondi.html


- Handicap a cura di Rolando Alberto Borzetti
 La rubrica aperta su Handicap e Scuola
 http://www.edscuola.it/archivio/handicap/
> FAQ
Faq 46
Accordo di programma
Assistenza di base e comunicativa
Certificazione
Continuità didattica
Diagnosi funzionale
Formazione professionale
Piano educativo individualizzato
Profilo dinamico funzionale

> News
01 ottobre: FIABA Day 2006

> Interventi
Finanziaria e Disabili
Il nuovo ruolo degli EELL
FISH: Lettera aperta
FISH ER: 14.9.06
MLPS - Assistenza disabili
Mezzogiorno: emergenza Welfare
La Convenzione nel mondo e da noi
Nomenclatore Tariffario Nazionale
Professioni d'aiuto

> Convegni
Settembre

Mailing List Sociale
 http://www.edscuola.it/mlsociale.html


- Informagiovani
 La rubrica aperta dedicata ai giovani
 http://www.edscuola.it/informagiovani.html

    * Televisione imputata?
    * La Nazione dei Bisonti
    * Ideologia compra e vendi
    * Nella nostra consueta impotenza
      di Vincenzo Andraous

Mailing List Informagiovani
 http://www.edscuola.it/mlgiovani.html


- Interlinea con... a cura di Nadia Scardeoni
 La rubrica della Scuola e dell'Extrascuola
 http://www.edscuola.it/interlinea.html

in Arte per Arte
    *      Il rapporto etica-estetica da John Ruskin ad oggi

Interlinea News
 http://www.edscuola.it/internews.html


- Mobilità@edscuola.com a cura di Pino Santoro
 La rubrica aperta sui Trasferimenti e Mobilita'
 http://www.edscuola.it/mobilita.html

Nuove FAQ
 http://www.edscuola.it/archivio/mobilita/mobfaq.html


- La Ricerca Educativa a cura di Paolo Manzelli
 http://www.edscuola.it/lre.html

    * Impresa sociale


- RSU@edscuola.com a cura di Pino Santoro
La rubrica aperta sulle RSU della Scuola
http://www.edscuola.it/archivio/rsu/index.html

Nuove FAQ


- Software@edscuola.com a cura di Angelo Pinto e Salvatore Madaghiele
 La rubrica aperta su Software e Materiali per la Scuola
 http://www.edscuola.it/software.html

Mailing List Software-Edscuola
 http://www.edscuola.it/mlsoft.html

Capire l'Informatica a cura di Paolo Rocchi
 http://www.edscuola.it/bit.html

    * Piccola Enciclopedia


- Statistiche a cura di Sergio Casiraghi e Vincenzo D'Aprile
 Dati e Statistiche su Scuola e dintorni
 http://www.edscuola.it/statistiche.html

Sondaggio:
 http://www.edscuola.it/archivio/statistiche/sondaggio.html


- Stranieri@edscuola.com a cura di Nunzia Latini
 La rubrica aperta su Ed. Interculturale e Italiano L2
 http://www.edscuola.it/stranieri.html

Mailing List Stranieri-Edscuola
 http://www.edscuola.it/mlstranieri.html

FAQ
NEWS
Convegni
Lavoro

RASSEGNE (http://www.edscuola.it/esrassegne.html)

- Gazzette Ufficiali - Serie Generale - http://www.edscuola.it/gu.html
- Stampa http://www.edscuola.it/stampa.html
- Sindacati http://www.edscuola.it/sindacati.html

Queste notizie sono diffuse tramite:
- la Mailing List di E&S:
 http://www.edscuola.it/mailing.html
- la Newsletter di E&S:
 http://www.edscuola.it/newsletter.html

- Le NEWS di E&S nella tua pagina WEB:
 http://www.edscuola.it/archivio/esnewsweb.html
 
La presente newsletter, inviata ai soli iscritti, non persegue alcuno scopo promozionale, pubblicitario, di informazione commerciale o di vendita diretta. Per cancellare la propria iscrizione inviare una email vuota mailto: unsubscribe@edscuola.it